EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Defibrillazione

catena sopravvivenza

 

DEFIBRILLAZIONE: storia, cronaca e informazione

 

Ci è sembrato opportuno riservare uno spazio dedicato ad un argomento, la cui importanza va ben oltre l’attenzione che fino ad ora ha trovato negli organi di informazione e che nell’ambito delle nostre società sportive dilettantistiche per lo più è stato associato a concetti di onere economico, obbligo oppressivo e inutile complicazione.
Fortunatamente, una volta tanto, la nostra legislazione supplisce alla mancanza di cultura e sensibilità, superando in intelligenza l’informazione con atti di civiltà e progresso che sono le norme; certo non la supera in velocità, considerato il percorso verso l’obiettivo, difficoltoso per deroghe e proroghe.

Ne sono sicuro, accadrà e sarà stato proprio per quelle ritrovate cultura e sensibilità,  ma un giorno la pratica della defibrillazione sarà considerata una normale e scontata componente dell’attività di una società sportiva, al pari del lavoro sul campo tra coni e cinesini o delle visite mediche periodiche di idoneità.

Io la colloco al primo posto tra i doveri morali che abbiamo verso i nostri tesserati e le loro famiglie, verso gli istruttori e i dirigenti e verso le nostre stesse società, che hanno la responsabilità dell’incolumità di centinaia di persone e della loro qualità di vita, almeno durante le attività di allenamento e gara.

In ogni caso il concetto generale del rispetto per la vita, che dovrebbe essere connaturato in ognuno di noi, non può risolversi confidando nella fortuna e deve essere evidente nel nostro impegno quotidiano e nella nostra professionalità. 

La defibrillazione è spesso erroneamente immaginata come un evento scollegato, ma sarebbe sempre bene sottolineare che altro non è che un’azione, solo eventuale, di quella che nei testi viene chiamata catena della sopravvivenza, che è il complesso di tutti quei comportamenti indispensabili per la salvaguardia delle salute e della vita stessa delle persone nei casi di emergenza.

In Italia si parla di defibrillatori in ambito sportivo da una quindicina d’anni, ma l’apparecchio e la tecnica stessa, frutti di faticose ricerche e lunghe sperimentazioni, hanno origini lontane nel tempo.

In questa rubrica cercheremo di soddisfare le curiosità verso qualcosa di poco conosciuto, dare un’infarinatura senza alcuna presunzione scientifica, fornire un supporto agli addetti ai lavori delle nostre società sportive dilettantistiche e contemporaneamente informare, in modo da presentare un quadro della situazione obiettivo ed aggiornato.

Com’è nei nostri principi, cercheremo di offrire gli interventi di esperti del settore e saranno ben accette le opinioni e le critiche di chi, informato o interessato alla materia, vorrà collaborare.

 

Paolo Balbi

Visualizza n. 
Titolo Data creazione Autore
ORATORIO? SI', GRAZIE, MA SOLO CON IL DEFIBRILLATORE 12 Luglio 2017 Scritto da Paolo Balbi
1 LUGLIO 2017: IL DEFIBRILLATORE DIVENTA UN OBBLIGO 27 Giugno 2017 Scritto da Paolo Balbi
QUARANTA GIORNI PER SALVARE TANTE VITE (e la faccia) 22 Maggio 2017 Scritto da Paolo Balbi
PERLE AI PORCI 12 Dicembre 2016 Scritto da Paolo Balbi
DEFIBRILLATORI E TERREMOTO: IL BICCHIERE E’ MEZZO VUOTO 21 Ottobre 2016 Scritto da Paolo Balbi
MORIRE DI SPORT A 16 ANNI 11 Ottobre 2016 Scritto da Paolo Balbi
DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ABILITAZIONE ALL’USO DEL DEFIBRILLATORE - CHIARIMENTI 27 Settembre 2016 Scritto da Paolo Balbi
DEFIBRILLATORI, UN LABIRINTO DI DEROGHE E PROROGHE 03 Settembre 2016 Scritto da Paolo Balbi
DEFIBRILLATORI E PROROGHE - DORMITE TRANQUILLI 22 Luglio 2016 Scritto da Paolo Balbi
DUE NOTIZIE 19 Gennaio 2016 Scritto da Paolo Balbi
OBIETTIVO CENTRATO 12 Marzo 2015 Scritto da Paolo Balbi
L'A.C. ASOLA SCEGLIE LA VITA 29 Gennaio 2015 Scritto da Paolo Balbi
10, 100, 1000 ENRICO BALLARDINI !!! 18 Dicembre 2014 Scritto da Paolo Balbi