EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Volta la carta

ATTIVITA' DI BASE 2017-2018

scuola calcio

scuola calcio

ESORDIENTI 2005-2006

La novità di quest'annata è stata l'obbligo di giocare il campionato a 9 giocatori e l'introduzione dei shoot out. Se è stato un handicap per i nostri 2005, preparati da due stagioni a giocare a 11, è stato vantaggioso per il resto del gruppo, composto dai 2006 e qualche nuovo 2005. Abbiamo presentato al via due squadre, una pura 2005 e una mista 2005-2006. Nel girone primaverile la FIGC, in deroga alle disposizioni nazionali, ha concesso alla Lombardia di presentare formazioni pure a 11 per i 2005, pur rispettando i paletti del calcio a 9 (porte 6x2, campo ridotto, fuorigioco limitato agli ultimi metri, risultato tecnico....). Abbiamo colto l'invito e ripresentato due squadre: una 2005 e una 2006, con l'inserimento di qualche 2007. 

Sono stati due campionati lunghi e snervanti, finiti alla fine di maggio, ma ci hanno dato i risultati sperati. 

I 2005, magnificamente condotti da Diego Zanetti, hanno perso solo una partita con il Suzzara, ma vinto nel ritorno, e raggiunto livelli di gioco notevoli per una formazione dilettante. La stagione si è conclusa con il secondo posto al Leso, dietro alla Voluntas Brescia, per noi fuori classifica, la vittoria al Coppini-Capra e un triangolare ad Isorella. I 2006, con Giancarlo Iacovino in panchina, hanno fatto buone prestazioni, spesso condizionate da formazioni di emergenza. Il gruppo 2006, presenta buone individualità, ma è condizionato dal numero degli effettivi (7/8).

 

PULCINI 2007-2008

36, il numero di ragazzi che si è presentato, soprattutto 2007 che volevano avvicinarsi al calcio per la prima volta. Devo essere sincero, ci hanno spiazzati, quasi sempre presenti a tutti gli allenamenti, per cui abbiamo affiancato ai quattro istruttori, Oliosi, Negrisoli e Balduchelli e Durso, un insegnante di educazione fisica, Emanuele Sedassari, di Gambara, con patentino Uefa B. E' stato pianificato un lavoro su otto mesi per quattro livelli di preparazione calcistica, con lo scopo di migliorare soprattutto l'aspetto coordinativo motorio e le capacità tecniche. Inoltre, per un breve periodo, abbiamo affiancato un preparatore dei portieri per migliorarne la tecnica di base. Il gruppo 2007 si è ben comportato fino a primavera, poi ha avuto un calo nei tornei, dovuto anche al fatto che spesso da tre a cinque giocatori venivano convocati con i 2006. 

ll gruppo 2008, integrato da alcuni nuovi, ha fatto un buon campionato e disputato un ottimo torneo indoor, seguendo le regole della categoria: questi nostri pulcini hanno vinto il Coppini-Capra e sono giunti secondi a Gambara. Sfortunati al Leso, dove sono usciti al primo turno, causa infortuni di un paio di giocatori. Nella fase primaverile Mauro Balduchelli è subentrato come istruttore a Nicola Negrisoli, impossibilitato per impegni lavorativi. Gli allenamenti sono stati integrati, una volta al mese, da un allenatore della Cremonese, con cui è stato avviato un progetto di formazione tecnica dei nostri istruttori.

 

PRIMI CALCI 2009

Il gruppo, formato da 18 bimbi, è stato affidato al duo Pasquale Restieri e Paolo Magri, due genitori e persone di alto affidamento, che hanno sposato l'idea di calcio voluta dalla Federazione.  La novità di quest'anno sono stati i raggruppamenti, anziché il tradizionale campionato: su un campo si ritrovano quattro squadre e giocano tra di loro, una contro le altre. E' un'assurdità solo pensare queste cose. La difficoltà a trovare strutture con campi e spogliatoi per quattro squadre ha messo in difficoltà molte società, e noi siamo stati costretti a giocare quasi tutte le partite in trasferta. Si gioca a 5 giocatori, per cui abbiamo presentato due squadre, per dare a tutti i bimbi la possibilità di giocare. I bimbi hanno giocato molto e il gradimento delle famiglie ci è parso elevato. Il gruppo più pronto ha giocato al Leso senza fortuna, ma ha vinto a Gambara per il secondo anno consecutivo. Coppia di istruttori di qualità, anche  quando, nello spirito dei tornei, si gioca per vincere.

 

SCUOLA CALCIO 2010-2011

Alla fine erano quaranta bimbi, su 35 iniziali, a sgambettare sui tre campi dello Schiantarelli, oltre ad usufruire della struttura coperta nel periodo invernale. Ben coordinati dalla coppia consolidata Enrico CandrinaRenato Bonandi, il gruppo dei "più grandi" ha disputato una serie di incontri con diverse realtà del Bresciano, organizzati da quel fulmine di Manuele Sedassari per conto dell'Unitas Olimpia, nuova realtà giovanile della bassa bresciana. Rinforzati da tre elementi che giocano con i più grandi, Restieri, Tosini e Magri, hanno sbancato alla  manifestazione di Castel Goffredo di Maggio, mentre nel Coppini-Capra, senza i quota, hanno ceduto ai giganti della Leonessa Brescia. E' probabile che il prossimo anno i 2010 siano chiamati a disputare i famigerati raggruppamenti, a meno che ci siano delle modifiche, come preannunciato dalla LND di Mantova nell'incontro al Go Park del 25 giugno.

 

Grazie e complimenti a tutti coloro che hanno collaborato con intensità, passione e... puro volontariato per il bene e il divertimento dei nostri ragazzi, oltre che per il prestigio della nostra Società sportiva.