EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Volta la carta

ASOLA: VII MEMORIAL COPPINI – CAPRA

Quando c’è il nostro torneo è sempre una bella settimana, serate distensive, chiacchiere e risate in compagnia, tavolate e brindisi, incontri con i colleghi di sempre e scherzosi sfottò.

Asola

Asola

Quest’anno ci siamo arrivati con un carniere particolarmente pieno di vittorie, che le nostre squadre stanno continuando ad arricchire.

Dopo la meritata salvezza della nostra squadra in Promozione, la corsa solitaria della juniores e le vittorie di entrambe le squadre di giovanissimi, sono arrivati altri primati: il Torneo Desiderati, Il Torneo Città di Leno e altri ancora in corso.

E’ delle ultime ore la notizia delle vittorie nel Torneo Internazionale di Pentecoste, di turno in Germania, a Leingarten, nel quale hanno conquistato il primo posto sia i Giovanissimi del 2002, sia quelli del 2003: una bella accoppiata che corona la stagione di due belle squadre.

Nell’attesa di assistere al confronto interno tra le due, assolutamente amichevole e assolutamente da vedere, noi continuiamo a festeggiare: quella partita sarà il trait d’union tra il Memorial Coppini – Capra e la partita Göteborg – Sassuolo, categoria Primavera, valida per la fase eliminatoria del prestigioso Trofeo Dossena, che ospiteremo la sera del 13 giugno. 

 

Torniamo al nostro torneo e diamo pure i numeri, solo in queste occasioni è bene farlo:

3 : le province di provenienza delle squadre partecipanti

6 : le serate di gara

7 : le categorie nelle quali sono suddivise le squadre

14 : le società che hanno aderito

34 : le squadre iscritte

42 : le partite in programma 

400 : i giocatori che scenderanno in campo

 

Come è nella nostra tradizione, il torneo sarà all’insegna dell’accoglienza anche nella nostra sede, da poco rinnovata e più funzionale, per i momenti di studio, come per quelli conviviali.

Non mancherà il servizio di ristoro per soddisfare le esigenze di spuntini, cene e bicchierate.

Lo dico per ultimo, anche se non ci dovrebbe essere nemmeno il bisogno di ricordarlo e anche se rappresenta in realtà il servizio più importante: durante tutte le attività saranno presenti i nostri soccorritori abilitati all’utilizzo del defibrillatore della società.

Anche se tutt’ora non vi è l’obbligo di legge, noi da anni abbiamo fatto questa scelta, nel rispetto della salute e della vita di giocatori, tecnici, dirigenti e pubblico; non è così in ogni società.

 BUON DIVERTIMENTO !