EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Campionato Juniores Regionale B 2017/18 - 24 giornata: VEROLESE 1911 - A.C. ASOLA

LND FIGC Juniores

LND FIGC Juniores

Verolanuova, 10 marzo 2018

VEROLESE 1911 - A.C. ASOLA  2-1

 

VEROLESE 1911: Lepore, Staurenghi, Di Martino, Bertoletti, Mustafoski (68’ Cossetti), Bertoni, Legati (45’ Botticini), Chiarini, Gjeci (75’ Brunetti), Tomasoni (91’ Ambrosini), Azzini;

A disp.: Migliuolo, Barbetta, Calzighetti;

Allenatore: Giampietro Torri 

 

A.C. ASOLA: Orlandini, Rinaldi, Negrisoli, Zanetti, Cristoni, Piccinelli (83’ Di Mango), El Abd, Conzadori (79’ Colli), Ettofi, Arcari (52’ Vairo), Ghisleri (62’ Metliu); 

A disp.: Malinconico, Ferri, Bubeqi; 

Allenatore: Egidio Fara

 

Marcatori: 7’ Arcari, 51’ Azzini, 75’ Gjeci;   

Ammoniti: Mustafoski, El Abd, Conzadori, Piccinelli;

Espulsi: nessuno 

 

Arbitro: Carlo Leali di Cremona

VEROLANUOVA. Ci sono fattori costanti che accompagnano la juniores dell’Asola in questa fase del campionato: campi pesanti e superiorità fisica dell’avversario.

Non sono scusanti per lo scarso rendimento della squadra, ma certamente stemperano lievemente le responsabilità di ognuno di noi, dirigenti e staff tecnico compresi.

La squadra non sa più vincere ormai da gennaio: spesso costruisce nell’avvio della gara, passa in vantaggio, ma non regge fino al termine, subendo l’iniziativa dell’avversario di turno.

Questa volta i biancorossi erano di fronte a quella squadra che in virtù del risultato della gara si è insediata in vetta alla classifica, a pari punti con l’Orceana, ma non per questo la sconfitta è da sottovalutare.

Veniamo ai fatti: triste preambolo con il silenzio nel ricordo del ragazzo della Fiorentina che non vedremo più sul campo di gioco e i capitani delle due squadre che, di concerto con le società e con l’arbitro, hanno giocato con il numero 13 di Astori sulle spalle; l’applauso rispetta il minuto di riflessione.

Pronti, attenti, via; pochi minuti e l’Asola va in rete con Arcari, che in una bella azione personale si accentra palla al piede, trova tempo e spazio per il tiro e supera il portiere di casa, incrociando sul palo destro.

La Verolese reagisce e impegna subito Orlandini due volte: il portiere dell’Asola prima para, poi devia alto sopra la traversa.

Al 30’ una bella punizione di Arcari sfiora il palo a destra e subito dopo Ettofi coglie la traversa.

Tutto sommato un primo tempo ad appannaggio degli ospiti, che però non chiudono la gara.

Il secondo tempo non è all’altezza della squadra asolana, ritornano le debolezze dimostrate nelle ultime giornate e uno svarione difensivo permette alla Verolese di pareggiare i conti con Azzini già al 6’della ripresa.

Un quarto d’ora dopo l’Asola potrebbe riprendere in mano la gara: una punizione battuta a sorpresa da Ettofi viene ben intercettata da Metliu, ma il portiere è pronto a deviare oltre il palo.

Subito dopo una traversa colpita da Ettofi è l’ultimo sussulto della squadra asolana, che nonostante i cambi non saprà più opporsi all’avversario e costruire azioni concrete.

Al 75’, su un’altra ingenuità della difesa biancorossa, un leggero pallonetto di Gjeci fissa risultato e punteggio, assegnando la vittoria alla Verolese.

Risultato giusto per quanto dimostrato sul terreno di gioco; certamente la potenzialità della rosa dell’Asola meriterebbe un rendimento superiore, ma l’indisponibilità di alcuni elementi frena l’andamento in campionato.

 

C’è di buono che all’inizio della stagione avremmo tutti sottoscritto la classifica attuale; all’interno dello spogliatoio un’analisi del momento servirà a risolvere qualche problema e comunque giocatori e tecnici sono ben supportati dalla fiducia della società.