EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

CAMPIONATO REGIONALE JUNIORES B - 13ª GIORNATA

asola castellana

asola castellana

Asola, 30 novembre 2019

 A.C. ASOLA – A.C. CASTELLANA 1-2 (1-1)

 

A.C. ASOLA: Renoldi (45’ Paitoni), Romagnoli, Soldi, Bagnoli, Negrisoli, Piccinelli, Leni, Pietta (59’ Levorato), Moreni (76’ Cappelli), El Abd (69’ Petrillo), Shima;

A disp.: Fiorini, Bolzoni, Zambello, Vairo, Merlo;

Allenatore: Cristian Vighi

 

A.C. CASTELLANA: Speltoni, Nodari, Clarisetti (59’ Grossi), Baioni (58’ Bonesi), Turini, Dajid, Conidoni, Maiorano (54’ Ramponi), Coffani (66’ Negrisoli M.), Geroldi (76’ Favaro), Stradiotti;

A disp: Negrisoli G., Rozzini;

Allenatore: Vittorio Mantovani

 

Arbitro: Stefano Pagliari (Cremona)

 

Marcatori: 11’ Bagnoli, 20’ e 93’ Stradiotti;

Ammoniti: Shima, Speltoni, Stradiotti

Espulsi: nessuno

 

Il terreno di gioco, tra i peggiori ad Asola da molti anni, è stato il brutto biglietto da visita per accogliere il derby con la Castellana.

Naturalmente il terreno non è un alibi – era brutto anche per gli ospiti.

Non c’è nemmeno l’alibi dell’arbitro che, nonostante la giovanissima età, ha arbitrato in maniera equilibrata e non ha influito sul risultato.

Questa volta come attenuante l’Asola non aveva nemmeno l’inferiorità sul piano fisico – i ragazzi della Castellana non sono i giganti che spesso ci capita di incontrare.

Anche l’età giocava a nostro favore, quasi tutti 2002 per la Castellana, metà tra fuori quota e 2001 per l’Asola.

Terminato questo brutto mese che ha portato ai biancorossi solo la vittoria con il fanalino di coda Castelverde e due pareggi, ci sono gli ultimi due difficili appuntamenti con Ghedi e Castenedolese per cercare di rimediare il girone d’andata; noi contiamo sempre in tempi migliori.

La cronaca.

Dopo un inizio a buon ritmo da entrambe le parti, Bagnoli porta in vantaggio l’Asola con un colpo di testa su punizione battuta da Pietta, bello il gesto tecnico per tempismo, forza e precisione.

Altri 10 minuti scorrono lisci, fino ad una punizione a circa 25 metri dalla porta, tirata lenta a rientrare da Stradiotti: sembra un cross mal riuscito, ma la traiettoria inganna Renoldi e il pallone si infila in porta vicino a secondo palo per il pareggio.

Qualche altra occasione rende piacevole la prima metà della gara.

Al 30’ la Castellana coglie il palo alla sinistra di Renoldi.

Al 37’ El Abd spreca una bella occasione in area.

Al 39’ è Shima a provarci con un tiro molto angolato, ma il portiere tocca con il piede e devia in angolo.

Alla fine del primo tempo Renoldi chiede il cambio: il mal di testa non gli consente di continuare.

Dopo il riposo l’Asola sembra entrare in campo determinata a vincere la partita: al 52’ ancora Bagnoli di testa da distanza ravvicinata, ma il portiere ha un ottimo riflesso e salva anche sulla successiva ribattuta.

L’ultimo quarto d’ora è tutto di marca Castellana: sarà l’effetto di 5 cambi con il terreno pesante, contro solo tre più il portiere per l’Asola, sarà una preparazione atletica migliore, sarà la concentrazione dell’avversario, ma in campo l’Asola non c’è più.

Al 85’ i padroni di casa vengono graziati dalla traversa che si oppone ad un bel tiro al volo, subito dopo Paitoni si supera e salva il risultato, ma per poco.

A 93’, dopo una serie di conclusioni da destra e da sinistra in area, la Castellana passa definitivamente ancora con Stradiotti.

I biancorossi dovranno rispondere alla grande alle ultime due chiamate, per evitare di terminare il girone di andata nella zona di classifica interessata ai play out.

 

Buon lavoro.

 

Previsioni Meteo

Canale ufficiale YouTube Asola Calcio