Allievi 2018 -02- ASOLA-QUISTELLO 3-2

Allievi 2018 – Girone A - 2. Giornata                         
Asola, 4 febbraio 2018       
ASOLA-QUISTELLO 3-2 (0-1)        
Reti: 6’ Rongoni aut., 53’ Di Mango, 62’ Caleffi, 78’ Petrillo, 80’ Di Mango.    
ASOLA: Bandera, Pedrazzani (72’ Pasini), Rongoni, Pietta, Fiorini, Di Sarno (49’ Vagliani), Moreni, Pietta, Petrillo, El Abd (77’ Romagnoli), Bergamini (58’ Levorato), Merlo (41’ Di Mango).     
A disp.: Aggogeri.     
All.: Cristian Vighi     
QUISTELLO: Morandi, Zani (59’ Valarini), Martini, Malavasi (72’ Khandakar), Grossi, Bocchi, Hilmi,
Bottazzi, Caleffi (77’ Gazzola), Fincatti, Losi (48’ Rizzatello).    
A disp.: Polidoro, Leonardi, Alberini.        
All.: Matteo Civolani 
Arbitro: Matteo Galetti di Mantova 
Ammoniti: Petrillo, El Abd, Di Mango (Asola)       
Recupero: 1’ p.t., 6’ s.t.             

ASOLA – Partita rocambolesca che l’Asola domina a lungo, ma riesce a ribaltare solo nel finale, contro un Quistello quadrato e determinato a fare risultato. Sugli scudi bomber Di Mango autore di una doppietta.   

L’Asola parte bene, ma al 6’ si trova inopinatamente in svantaggio: il centrale Rongoni nel tentativo di liberare l’area svirgola d’esterno mandando la sfera nell’angolino della porta difesa da Bandera. (0-1)
Il vantaggio fa il gioco degli ospiti che giocheranno tutta la partita in contropiede, come al 12’ quando un lancio per Caleffi lo manda al tiro da posizione defilata con un diagonale che esce largo sul fondo.
Al 13’ gran palla goal per l’Asola con Pietta a servire centralmente per il taglio di El Abd, che salta la difesa e s’invola in area e, pressato dal centrale, tira teso sull’uscita di Morandi (un 2003): la palla incredibilmente esce lambendo il montante.
Al 14’ ci riprovano gli ospiti con Malavasi che raccoglie una ribattuta e dal limite calcia a lato. Cinque minuti dopo El Abd colpisce di testa un tiro di Bergamini deviato e manda sul fondo.
Occasionissima per Moreni al 21’: servito in area tutto solo manda incredibilmente a lato sul primo palo, anziché incrociare sul secondo, sguarnito. Al 35’ cross di Petrillo dalla sinistra respinto dalla difesa, arriva Pedrazzani in corsa che da fuori al volo calcia teso a rete, ma è centrale ed il portiere blocca con sicurezza.
Al 42’ altra clamorosa palla goal per i locali con un bel cross ancora di Petrillo sottorete con El Abd prima e poi Moreni da due passi, in un batti e ribatti, che non riescono a mettere dentro la sfera. Incredibile!       
Si chiude così il primo tempo con tre nitide palle goal a zero per i padroni di casa e gli ospiti in vantaggio.
Nella ripresa entra il bomber Di Mango, tenuto precauzionalmente in panchina in avvio perché affaticato, e dopo un tiro alto di El Abd (43’) arriva al 53’ il meritato pareggio: corner di Bergamini con il portiere a mancare la respinta e di Di Mango che s’inserisce oltre il secondo palo ad insaccare di prepotenza. (1-1) 
L’Asola sente che può far sua l’intera posta e si sbilancia in avanti. Al 56’ El Abd in area di porta viene fermato per un fuorigioco dubbio e al 58’ Moreni riceve in area sulla sinistra ma calcia da buona posizione alto sul primo palo, invece di incrociare radente, sprecando la favorevole occasione da rete.        
Torna inopinatamente in vantaggio il Quistello al 62’ quando Caleffi recupera palla su Rongoni ed appoggia ad Hilmi che avvia il contropiede portando palla e servendo di nuovo Caleffi sulla chiusura di Fiorini: il centravanti ospite s’invola verso l’area e va al tiro angolato che trafigge nuovamente Bandera. (1-2)       
Potrebbe essere la classica mazzata che ti mette a terra, ma l’Asola non demorde e cerca con insistenza di recuperare almeno il pareggio; al 69’ la palla arriva sul dischetto del rigore a Pietta che calcia preciso ma sfiora la base del palo complice una deviazione. Un minuto dopo El Abd s’incunea tra difensore e portiere ma in posizione defilata non può far altro che mettere in mezzo dove però non si è inserito nessuno e i difensori salvano la porta vuota. Al 71’ bello slalom di Moreni che in area si libera e va al tiro da posizione centrale ma Malavasi, sulla traiettoria, devia involontariamente tra le braccia del proprio portiere. 
Al 74’ contropiede degli ospiti con cross di Khandakar, deviato da Fiorini, raccoglie Caleffi che tira sul primo palo ma Bandera è piazzato e blocca con sicurezza.      
Al 78’ Vagliani riceve poco oltre la linea di centrocampo e calcia a spiovere in area, dove approfittando di un malinteso tra portiere e difensore s’infila Petrillo che in due tempi scaraventa in rete a porta vuota.
(2-2) 
Passano solo due minuti e la rimonta biancorossa si completa: Moreni recupera palla sulla tre quarti e serve indietro Pietta, che non ci pensa un secondo e calcia al volo un bel drop a scavalcare la difesa trovando in mezzo all’area Di Mango che, spalle alla porta, salta e colpisce di testa con un preciso pallonetto superando il portiere colto fuori dai pali: la palla spiove sotto l’incrocio dei pali mandando in visibilio lo Schiantarelli. (3-2)
Il lungo recupero (5’ poi diventati 6’) vede l’Asola controllare la reazione degli ospiti e non correre più alcun rischio concreto. Anzi, all’83’ Levorato impegna Morandi in una parata difficile con un tiro dal limite.All’86’ il fischio dell’arbitro sancisce una rocambolesca quanto meritata vittoria dei ragazzi biancorossi.