EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

All'Asola non bastano i goal di Bornati e la superiorità numerica

  • Stampa

Gran primo tempo dell’Asola che con il neoacquisto Bornati va in vantaggio di due reti, ma nonostante l’inferiorità numerica, la Rivaltese, con opportuni cambi, ribalta il match e trova un meritato pareggio.
Già all’ottavo su punizione di Pialorsi dalla destra, Bornati interviene di piatto e insacca. Al 13esimo Salardi sfiora il pareggio con un tiro da fuori.
Al 20esimo Ferranti sfugge a Marconato che lo atterra e viene espulso per doppia ammonizione. Al 27esimo è la volta di Bisku ad impegnare Caleffi con un tiro da fuori salvato in angolo dall’estremo difensore granata.
Al 37esimo Bandera salva con un intervento miracoloso su Guerreschi a tu per tu con Stanga.
Grande azione di Bassi al 44esimo che si beve l’avversario diretto e mette in mezzo per Bornati, per il quale, tutto solo, è un gioco da ragazzi mettere in rete.
Nella ripresa l’ingresso di Morandini trasforma gli ospiti. Al 49esimo ancora l’Asola con Romano impegna Caleffi. Al 57esimo però Morandini sfugge a Pedretti e Stanga lo tocca in area, costringendo l’arbitro a decretare il rigore: batte Salardi ed accorcia le distanze.
Al 72esimo Rivera pennella in area per Favalli che sfiora al volo l’incrocio dei pali.
Al 75esimo dopo un tiro di Cauzzi respinto, riprende Salardi che trafigge Stanga con un tiro angolato.
Ci riprova però l’Asola al 77esimo con Etur che manda di poco alto e poi ancora nel finale, all’87esimo, con Ferranti che di testa, su cross di Etur manda di poco a lato.

tabellino13