EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

MISTER GUSSAGO PRESENTA L'ASOLA 2017-2018

Carissimi, 
Gussago

Gussago

è con immenso piacere che mi accingo a scrivere queste due righe per tenervi aggiornati sui movimenti del calciomercato inerenti la nostra prima squadra.

Volevo prima però congratularmi con gli allenatori e i ragazzi che hanno composto le nostre giovanili nell’annata appena conclusa per i risultati straordinari che sono riusciti a conquistare, augurando un nuovo campionato ricco di altrettante soddisfazioni.


Per la rosa del campionato di Promozione nel ruolo di portiere abbiamo inserito un giovane classe 1998, Francesco Orlandini, che ha appena concluso da titolare col Castelmella la stagione in terza categoria, nella quale, ricordo, non esiste obbligo di quote particolari; il ragazzo sarà affiancato al nostro super portierone Manuel Marcolini, che ha deciso di sposare il nostro progetto Asola.

In difesa, oltre ai riconfermati Capitan Maraldo, Piccinelli, Zeni, Bindoni e Ottoni, abbiamo aggiunto due 1999, Mattia Fara e Matteo Magri, che arrivano rispettivamente da Castellana e Ciliverghe. 

A centrocampo l’acquisto top dell’estate: Roberto Sandrini, che con i suoi trascorsi anche professionistici dovrebbe garantirci quella qualità di gioco venuta meno l’anno scorso.

Le riconferme poi di Ruta e Manzoni, unite agli inserimenti del 1995 Luca Bastoni e dell’esperto jolly Marco Begni 1990 dal Calcinato, dovrebbero aumentare la solidità di questa parte nevralgica del campo.

In attacco gli acquisti mirati di due punte di diamante come Gabriele Venturi 1995 dall’Adrense e Davis Viscardi 1991, velocissimo e molto temuto dalle difese avversarie, con il rinnovo del prestito del giovane Fabio Leali, dovrebbero garantirci quel numero di reti necessarie per la conferma della categoria con qualche patema in meno rispetto alla passata stagione e , chi lo sa,  magari anche qualcosa un più.


Che dire? Una squadra molto giovane, che ha in Maraldo e Sandrini i soli due matusa del gruppo, ma pronta a vendere cara la pelle contro ogni avversario per riportare l’Asola più in alto possibile.

Mi auguro di poter contare sul forte contributo di tutti in termini di tifo per aiutarci a raggiungere tali obiettivi, in modo che lo stadio Schiantarelli possa diventare una temuta fortezza inespugnabile.


Un abbraccio dal Mister Gussago.