EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Campionato Promozione 2018-19 -03- ASOLA-U.COCCAGLIO 1-1

ASL COC 49

ASL COC 49
Campionato Promozione 2018-19 – Girone D - 3. Giornata               
Asola, 23 settembre 2018       
ASOLA-UNITAS COCCAGLIO 1-1 (0-0)             
Reti: 85’ Cucchi, 90’ Favagrossa.     
ASOLA: Rinaldini, Negrisoli (89’ Magri), Zeni, Sandrini, Fara, Treccani, Begni, Ruta (89’ Franzini), Favagrosssa, Andreoli,  Leali (64’ Konatè).    
A disp.: Accini, Cristoni, Bindoni, Rastelli, Arcari, Ravenoldi.             
All.: Lamberto Tavelli.                    
UNITAS COCCAGLIO: Bonometti, Maksutaj, Vezzoli, Tognazzi, Rapis, Ansah (87’ Sala), Rolfi (68’ Paderno), Ghazouani, Eduam, Rubagotti, Ferraresi.            
A disp.: Galbiati, Salvoni, Brigoli, Delbono, Pusterla, Bonardi, Orizio.      
All.: Oliviero Barcellandi.                   
Arbitro: Marini di Crema
Ammoniti: Sandrini (Asola), Ghazouani, Sala (Coccaglio).      
Recupero 3’ p.t., 5’ s.t.                     

ASOLA – L’Asola fanalino di coda ancora al palo, riceve la penultima in classifica con l’intenzione di fare il bottino pieno. Il primo tempo fa pensare che la posta in palio possa essere sua ma i conti nella ripresa si equilibrano e nel finale sembra essere una nuova sconfitta, ma per un soffio nel recupero i biancorossi non riescono a centrare un’insperata vittoria.

L’Asola si schiera con il solito 4-2-3-1 con Rinaldini tra i pali, difesa a quattro composta da Negrisoli, Fara, Treccani e Zeni, a centrocampo Sandrini e Ruta a coprire la difesa e sulla tre quarti Begni, Andreoli e Leali, alle spalle dell’unica punta Favagrossa. Risponde il Coccaglio con un 4-4-2 che vede in avanti Eduam (l’ex di turno) e Ferraresi. 
L’Asola parte con un buon piglio e già al 3’ Begni ruba palla sulla fascia a centrocampo al giovane Maksutaj e punta l’area, calciando sull’uscita del portiere che brillantemente gli chiude lo specchio della rete mettendo in angolo. Sei minuti dopo ancora Begni batte una punizione dalla fascia e sul cross in area interviene di testa Ruta sul secondo palo a mettere fuori di poco. La reazione del Coccaglio si esaurisce con un tiro centrale di Rubagotti all’11’. Al 15’ Begni, in giornata di vena, batte una punizione da fuori area calciando a rete: la sfera esce lambendo il palo. Al 18’ sempre su punizione il Coccaglio manda a lato con Rubagotti. Reclama l’Asola per un atterramento dubbio in area di Favagrossa al 29’ ma l’arbitro fa segno di proseguire e due minuti dopo su un bel cross teso di Begni sottorete, il portiere respinge coi pugni anticipando gli avanti biancorossi. Ancora un bell’affondo di Begni al 40’ che va al tiro in diagonale ma Andreoli manca di poco la deviazione a botta sicura. Al 46’ Ghazouani entra tutto solo in area ma incespica sul pallone e perde l’attimo per battere a rete ed al 48’ mischia in area ospite con batti e ribatti di Favagrossa e Ruta e la palla che esce sul fondo. Finisce così il primo tempo e l’Asola può recriminare per non averlo chiuso in vantaggio.  
La ripresa sembra iniziare come era finito il primo tempo e Begni in diagonale calcia alto (46’). Al 52’ bella azione del Coccaglio con Rubagotti a servire centralmente tagliando la difesa per l’inserimento di Rolfi che solo davanti a Rinaldini manca la deviazione in scivolata. Al 57’ contropiede asolano con Begni che serve Leali che calcia a rete a botta sicura colpendo il palo, ma l’arbitro ha già fischiato il fuorigioco. Passano due minuti e si vede l’ex Eduam (ha giocato le ultime due stagioni con l’Asola) che tira a rete ma una deviazione salva la porta. Ancora Eduam su cross manca la deviazione sottorete (61’) ma raccoglie Rolfi che in diagonale manda a lato e nuovamente il bomber colored (66’) raccoglie solo in area e gira a rete sul primo palo ma è bravo Rinaldini ad opporsi e deviare in angolo. L’Asola reagisce con Favagrossa che va al tiro ma il giovane portiere Bonometti devia in angolo (71’) e replica al 73’ capitan Vezzoli con un bell’affondo ma il tiro è centrale e Rinaldini para con sicurezza a terra. Il Coccaglio comincia a pensare di poter far sua la partita e, con Favagrossa appena rientrato dopo un duro contrasto, a pochi minuti dalla fine trova la rete con un bel cross di Eduam dalla destra che spiove in area di porta dove Ferraresi, lasciato colpevolmente solo, può schiacciare agevolmente in rete.
Sembra l’ennesima beffa stagionale, ma l’Asola ha un moto di orgoglio e al 90’ trova il pareggio: punizione dalla fascia della metà campo asolana e lungo lancio di Zeni con due difensori che al limite mancano l’incornata, la sfera spiove in area dove Favagrossa è lesto a raccogliere e battere di potenza trafiggendo Bonometti. (1-1) Si accende lo Schiantarelli, ma non è ancora finita. Al 92’ Rubagotti da fuori area impegna Rinaldini in una parata non agevole, ma sul contropiede la palla giunge a Begni che in area da ottima posizione si attarda e non riesce poi a tirare. Si arriva all’ultimo minuto di recupero (95’) con i biancorossi a battere una punizione sulla trequarti: cross teso di Begni e stacco di Favagrossa sul primo palo che incorna piazzando la palla, ma questa sfiora l’incrocio ed esce sul fondo, mentre l’arbitro fischia la fine dell’incontro.
Per l’Asola il rammarico di non aver conquistato la vittoria che era alla portata della squadra ed un punto dal sapore dolceamaro per una sconfitta evitata al novantesimo.