EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Campionato Juniores Regionale B 2017/18 - 21 giornata: A.C. ASOLA – A.C. CASTELVERDE

 Metliu

Metliu

Asola, 17 febbraio 2018

A.C. ASOLA - A.C. CASTELVERDE 3-4 (3-1)

 

A.C. ASOLA: Orlandini, Fiorini (77’ Fornari), Ferri (82’ Vairo), Zanetti, Metliu (68’ Merlo), Negrisoli, Bergamini, Colli (60’ Bagnoli), Ettofi, Arcari (45’ Di Mango), Ghisleri;

A disp.: Malinconico, Bubeqi; 

Allenatore: Egidio Fara

 

A.C. CASTELVERDE: Carboni, Galbignani (67’ Badiglioni), Gaggia, Rossi, Agovino, Bodini, Cigala (42’ Pagliari), Compiani, Senatore, Genzini, Balestreri;

A disp.: Rodini, Principato, Arcari, Stendardi;
Allenatotre: Alan Fabrizio Saldini

 

Marcatori: 16’, 70’ e 71’ Senatore, 20’ e 38’ rig. Arcari, 34’ Metliu, 78’ Balestreri   

Ammoniti: Metliu, Gaggia, Compiani, Genzini

Espulsi: nessuno

Arbitro: Andrea Gerola di Mantova

ASOLA. Sarà il giorno 17, sarà che non c’è due senza tre, ma l’Asola inanella la terza prova negativa consecutiva.

Non sono scusanti, ma i biancorossi schierano una difesa inedita, nella quale l’unico centrale di ruolo è Metliu, di ritorno da un lungo forzato periodo di inattività e che non regge per i 90 minuti; uscito lui, in sette minuti i biancorossi subiscono tre reti, ma a dirla tutta il risultato sarebbe potuto essere anche più severo.

Un passo indietro: primo tempo in rimonta, concluso con un bel 3 a 1 e secondo tempo in balia dell’avversario, nonostante la freschezza dei 5 cambi operati da mister Fara, conto i due soli del Castelverde.

Niente punti e classifica che ancora regge, ma meno tranquilla: ottavo posto, il Rapid United supera di un punto i biancorossi e dietro altre squadre si avvicinano, serve una scossa e serve ritrovare il buon periodo durato fino a fine gennaio, che aveva portato in alto l’Asola.

La cronaca: un bel quarto d’ora di gioco equilibrato e gradevole fa da preludio al vantaggio degli ospiti.

Una leggerezza da parte della difesa dell’Asola lascia il centravanti avversario in grado di calibrare una parabola da fuori area, lenta ma precisa, Orlandini non riesce a deviare e il pallone si insacca a fil di palo.

L’Asola reagisce bene e il pareggio giunge su un tiro cross di Arcari: assegniamo a lui la marcatura, con il dubbio che Bergamini, pronto per la deviazione, l’abbia accompagnata oltre la riga di porta.

Al 30’ un bell’invito in profondità di Ettofi non viene sfruttato da Bergamini, il portiere del Castelverde è in vantaggio e sventa il rischio.

Ancora una conclusione asolana ed è Arcari a mandare alto sulla traversa un pallonetto in corsa.

Al 34’ un’incursione in avanti di Metliu frutta il vantaggio dei padroni di casa: il difensore, non marcato, di rapina manda in rete di punta un pallone che scorre dentro l’area.

Al 38’ Ettofi viene atterrato in area, rigore ineccepibile trasformato da Arcari: 3 a 1 e il risultato sembra acquisito.

Gli ultimi minuti del primo tempo, come la prima parte del secondo offrono un gioco nervoso, con tanti falli da parte degli ospiti e l’Asola perde il filo della gara: il Castelverde produce una pressione che i padroni di casa non riescono a sostenere e in sette minuti, complici alcuni errori della difesa, arriva il definitivo vantaggio dei cremonesi, che si fermano sul 3 a 4, ma che avrebbero potuto anche infierire con almeno un paio di altre reti.

 

Per la difficile trasferta di sabato prossimo con lo Sported Maris, servirà recuperare qualche giocatore attualmente indisponibile, in maniera da continuare a mantenere una posizione di classifica che scongiuri al più presto il rischio di dover effettuare gli spareggi per la permanenza nel campionato regionale.