EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Campionato Juniores Regionale B 2017/18 - 19 giornata: A.C. ASOLA – A.S.D. POGGESE X RAY ONE

Asola Poggese saluto

Asola Poggese saluto

Asola, 3 febbraio 2018

A.C. ASOLA – A.S.D. POGGESE X RAY ONE 0-0

 

A.C. ASOLA: Orlandini, Magri, Ferri (56’ Negrisoli), Zanetti (78’ Colli), Cristoni, Piccinelli, El Abd, Conzadori, Ettofi, Di Mango (73’ Fiorini), Ghisleri; 

A disp.: Malinconico, Fornari, Bubeqi; 

Allenatore: Egidio Fara

 

A.S.D. POGGESE X RAY ONE: Bocchi, Borelli, Ghisi, Canossa (45’ Hernandez), Freddi, Rozzi, Giovanelli, Bergamini (67’ Belfakir, 91’ Famao), Peccini, Santermosi (44’ Armondi), Simonazzi;

A disp.: Zanasi, Gatti; 

Allenatore: Alessandro Calzolari

  

Ammoniti: El Abd, Conzadori, Ettofi, Ghisi, Rozzi, Simonazzi, Armondi.

Espulsi: 74’ Conzadori, 93’ Piccinelli

Arbitro: Axel Mastroianni di Mantova

ASOLA. Clima decisamente invernale, freddo, umido; campo pesante è solo un eufemismo: una squadra leggera e tecnica come l’Asola ne esce assolutamente ridotta nella sua potenzialità e a tutto questo si aggiungano alcune assenze importanti e le condizioni non ottimali di qualche giocatore.

Come se non bastasse la Poggese si presenta per strappare un punto ad ogni costo e muovere la classifica che la vede attualmente retrocessa, senza nemmeno la possibilità di disputare i play out; l’allenatore Negrini, squalificato, dirige la propria squadra da una postazione di fortuna al di fuori del recinto di gioco, schierando una difesa a 5 fissa, con il filtro del centrocampo e un attacco che non punge.

Difficile in queste condizioni vedere del gioco in campo, la Poggese nella gara si dimostra una mediocre ma onesta e volonterosa squadra e l’Asola si livella verso il basso, rinunciando a sfruttare le proprie armi come la velocità e la circolazione della palla: lo 0 a 0 si profila molto presto.

Poche le azioni degne di nota del primo tempo: al 13’ El Abd mette in mezzo punizione battuta da destra, Ettofi colpisce bene di testa, ma il portiere devia alto sulla traversa.

Due minuti dopo è Piccinelli che si trova nella posizione per una doppia conclusione, ma nulla di fatto.

Un’altra mezz’ora scivola via senza emozioni, con la Poggese che si accontenta e l’Asola che si adatta.

Il secondo tempo, se possibile, è ancora meno gradevole: da segnalare un palo colpito da Ettofi e la possibile beffa del 90’, quando un pallone alto, sparato da sinistra da un giocatore della Poggese, supera Orlandini e spiove nell’area piccola, fino a colpire il secondo palo della porta asolana. 

Al 74’ Conzadori, già ammonito, non si controlla e riceve il cartellino rosso dall’arbitro, lasciando i compagni in inferiorità numerica, seguito al 93’ da Piccinelli, espulso per uno spintone, frutto del nervosismo per i due punti persi sul campo.

Dopo la fine della gara non sono mancati i saluti tra dirigenti e tecnici, ma non sono di alcuna consolazione le sincere scuse da parte del tecnico della Poggese, per il modulo assolutamente difensivo schierato e la scelta del non gioco praticata: lui ha portato a casa il risultato voluto. 

La classifica è nonostante tutto soddisfacente, ma la partita è da dimenticare e sabato prossimo mister Fara avrà anche il problema di tamponare due assenze in più per le certe squalifiche.