EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

CAMPIONATO REGIONALE JUNIORES B - 13ª GIORNATA

Saluto Castenedolese

Saluto Castenedolese
CAMPIONATO REGIONALE JUNIORES B - 13ª GIORNATA

Asola, 1 dicembre 2018

A.C. ASOLA – A.S.C. CASTENEDOLESE 2-2 (0-2)

 

A.C. ASOLA: Accini, Negrisoli, Ghisleri, Pietta, Cristoni, Piccinelli, Bergamini, Bagnoli (45’ Petrillo), El Abd, Shima (91’ Fiorini), Pini (94’ Vairo); 

A disp.: Rongoni, Pedrazzani, Merlo;

Allenatore: Egidio Fara

 

A.S.C. CASTENEDOLESE: Pini, Micalef, Catani, Marchina (24’ Ricca, 87’ Nicolini), Zanardini, Ventrice, Pavoni, Rovetta A. Porta, Ferrari (69’ Migliore), Rovetta D. (78’ Bianchini);

A disp: Turano, Castellani, Gaudenzi, Fezzardi;

Allenatore: Matteo Zanelli

 

Arbitro: Davide Trentin (Mantova)

Marcatori: 39’ Rovetta A., 42’ Porta, 65’ Zanardini (aut.), 89’ Negrisoli (r) 

Ammoniti: El Abd, Cristoni, Porta;

Espulsi: nessuno

 

Asola, 1 dicembre 2018

 

In un momento che non è dei suoi migliori, l’Asola riceve la visita della capolista, che fa valere la differenza in classifica durante il primo tempo, anche se il gioco non appare affatto a senso unico.

Maggiore la fisicità e l’aggressività da parte dei bresciani, cosa prevedibile, vista l’età dei giocatori scesi in campo: quasi tutti del 2000, con un paio di fuori quota del 1999, rispetto all’Asola, nessun fuori quota, quasi tutti 2001, un 2002 e addirittura un 2003

Un bel primo tempo, con continui rovesciamenti di fronte, gioco vivace, con tanto agonismo e correttezza conduce fino al doppio vantaggio della Castenedolese.

Nel corso della prima frazione una traversa colta su punizione da Porta per la Castenedolese e qualche buona incursione in profondità da parte dell’Asola, ma con conclusioni deboli o imprecise; alla mezz’ora ancora in avanti la Castenedolese con un pallonetto morbido che rimbalza sulla faccia superiore della traversa.

Lo 0 a 0 regge fino al 39’, quando A. Rovetta devia in porta un calcio di punizione in prossimità del secondo palo di un Accini incolpevole.

Il raddoppio, dopo appena tre minuti, con Porta che, indisturbato in un’area affollata, salta più in alto di tutti, sembra un verdetto definitivo: 0 a 2 e tutti nello spogliatoio.

Mister Fara riesce a toccare i tasti giusti e i biancorossi tornano in campo determinati a giocarsi la partita fino in fondo, nonostante il pesante parziale.

Al 53’ un episodio che potrebbe riaprire la gara: dalla panchina a tutti sembra di vedere un fallo da rigore a favore dell’Asola, ma l’arbitro fa battere la punizione appena fuori dalla riga destra dell’area: nulla di fatto, ma è la sveglia definitiva.

Da quel momento i padroni di casa giocano una mezz’ora esemplare, mandando in confusione i giganti bresciani, fino all’autorete, nata da un passaggio in area deviato nella propria porta da un difensore della Castenedolese.

L’Asola ci crede, spinge e viene premiata a un minuto dalla fine con un calcio di rigore, trasformato di potenza da Negrisoli: lungo il recupero, ma il risultato non cambia e l’ottavo pareggio della stagione questa volta porta un buon punto e viene accolto con soddisfazione.

 

La classifica vede ancora l’Asola fuori dalla zona play out, a 4 punti di distanza dalle posizioni pericolose, prima della pausa natalizia ci sarà ancora l’occasione e il tempo per migliorarla.