EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Under 14 - 2018-19 fase autunnale - 02 - ASOLA-PORTO 2005 1-0

Porto

Campionato Prov. MN Under 14 – fase autunnale - Girone A - 2. Giornata
Asola, 8 ottobre 2018
ASOLA - PORTO 2005 1-0 (0-0)
Rete: 58' Badinelli
ASOLA: Worenwu, Martini, Grafitti, Badinelli, Sarzi Amadé, Mattana, Zine El Abidine (42' Ghisini), Ghigi (50' Zaltieri), Caravaggi, Nodari (46' Gaboardi), Motta (66' Bonometti)
A disp.: Rech Dal Dosso, Calcina, Biba, Hasani
All.: Andrea Ghisleri
PORTO 2005: Ciobanu, Pezzini, Tosi (64' Bazziga), Giacomazzi, Masotto (56' Casari), Chechelani (36' Simonetto), Vecchio, Mazzucchini (66' Calciolari), Roncolini, Mele, Negri (36' Gasparini)
A disp.: Bozzolin, Santi
All.: Enrico Grassi
Arbitro: Matteo Galetti
Ammoniti: nessuno
Espulsi: nessuno
Recupero: pt.2' - st.4'

ASOLA - Gara bellissima e combattuta, giocata da entrambe le squadre in maniera intensa, con ritmi altissimi e ottime trame di gioco dal primo all'ultimo minuto: permettetemi di sottolineare che partite di tali contenuti tecnici e atletici sono assai rare da vedere in questa categoria e anche oltre. Alla fine l'incontro sarebbe potuto finire con qualsiasi risultato, ma è stata decisiva una splendida rete a metà ripresa di Marco Badinelli, ragazzo sfortunatissimo che ha dovuto praticamente saltare due anni di attività per un serio problema al braccio e che in questo avvio di campionato sta dimostrando tutta la sua voglia di recuperare il tempo perduto.
La gara inizia con un brivido per i locali quando un diagonale di Vecchio non viene intercettato da Worenwu ma la palla finisce a lato. L'Asola diventa poi padrona del campo e per tutto il primo tempo mantiene costantemente l'iniziativa: al 2' Nodari apre per Badinelli il cui diagonale si perde sul fondo. Al 14' ci prova Ghigi da fuori senza però inquadrare lo specchio della porta. Al 28' pericolosissimo cross teso di Motta e Zine non ci arriva per un soffio a due passi dalla linea. Gli ospiti, ben messi e ordinati dietro, in questa prima frazione  si vedono poco in fase offensiva, solo qualche corner battuto ma senza esito.
Nella ripresa, però, il Porto rientra in campo più concentrato dei biancorossi e nei primi cinque minuti il bomber Roncolini (ben controllato e limitato questa sera dai difensori asolani per buona parte dell'incontro) va vicinissimo alla segnatura in ben tre occasioni: nelle prime due spedisce a lato dopo essere scappato in contropiede mentre nella terza trova Worenwu pronto a deviare la sua insidiosa conclusione dalla distanza. Dopo questa fiammata ospite la gara si manitiene su un binario di sostanziale equilibrio e le squadre non si risparmiano, lottando su ogni pallone. Un bel cross di Motta dopo una fuga in fascia sempre nei primi minuti trova la testa di Zine che però in pallonetto manda alto. Al 23' l'episodio chiave: ottima azione dei biancorossi con Motta che da destra vede libero Badinelli dalla parte opposta e lo serve con un preciso traversone, perfetto l'impatto col mancino del centrocampista asolano e diagonale imprendibile per Ciobanu (1-0). Il Porto reagisce rabbiosamente e due minuti dopo potrebbe tornare subito in parità ma sull'ottimo pallonetto di Vecchio, liberatosi bene a sinistra, la palla colpisce la parte interna del palo prima di venire intercettata con bravura e reattività da Worenwu che anticipa l'intervento probabilmente vincente di Roncolini. Al 27' Badinelli sfiora nuovamente la segnatura su una veloce ripartenza ma stavolta la conclusione mancina a scavalcare il portiere in uscita non è efficace. Nella fase finale il Porto getta il cuore oltre l'ostacolo ma i biancorossi con buona organizzazione tattica e tanta grinta riescono a mantenere inviolata la propria porta e ad ottenere una vittoria che vale doppio.
Altro gradino scalato nel processo di maturazione di questo gruppo, dunque, che siamo sicuri diventerà ancora più forte quando saranno a disposizione anche gli altri ragazzi che finora hanno potuto giocare poco o nulla per infortuni, malattie e affaticamenti vari. Onore al Porto che si è dimostrato un'ottima squadra e che si farà sicuramente valere per tutto il campionato.
Ultima annotazione: una partita così meritava un grande arbitro, e infatti la direzione del Sig. Galetti si è dimostrata davvero di notevole qualità.