EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Under 14 - torneo di Ostiano - ATL. OFFLAGA-ASOLA 5-1

offlaga

Under 14 - torneo Giovanissimi - finale 1/2 posto
Ostiano, 7 settembre 2018
ATLETICO OFFLAGA - ASOLA 5-1 (0-1)
Reti: 1' Gaboardi, 38', 44', 51', 59', 66' Atl. Offlaga
ASOLA: Rech Dal Dosso (36' Duretti), Grafitti (52’ Martini), Martini (36’ Cani), Mattana (52' Motta), Sarzi Amadé (52’ Zaltieri), Calcina (18' Biba, 36' Calcina, 52' Biba), Ghigi (18' Ghisini), Zaltieri (36’ Ghigi), Caravaggi (52' Gaboardi), Gaboardi (36’ Nodari), Motta (36' Badinelli)
A disposizione: nessuno
All.: Andrea Ghisleri

OSTIANO - non tragga in inganno il risultato, dovuto unicamente alla notevole differenza fisico-atletica tra le due squadre (l'Offlaga schierava i 2004), perché anche stasera i Giovanissimi 2005 biancorossi hanno dimostrato di essere in netta crescita e di essere sulla strada giusta per arrivare preparati all'inizio del campionato.
Partono bene i ragazzi di mister Ghisleri e passano al primo affondo: Caravaggi difende bene un pallone al limite e innesca sulla destra lo scatto di Mattana il quale avanza e conclude con parata del portiere ma sulla ribattuta è pronto Gaboardi a infilare di giustezza. Per tutto il primo tempo gli asolani riescono a controllare i possenti avversari, che si rendono pericolosi solo su ripartenza ed in un paio di occasioni è bravo Rech ad opporsi agli avanti bresciani. Di contro, i biancorossi costruiscono 3/4 occasioni davvero ben congegnate che potrebbero permettere loro di raddoppiare: in una di queste Caravaggi si libera bene di un difensore che pare atterrarlo nettamente in area ma l'arbitro lascia correre e il tempo si chiude col minimo vantaggio.
Nella ripresa l'Offlaga mette in campo tutta la sua superiorità atletica e decide di puntare sulle sortite personali e sul contropiede e questa si rivelerà la mossa giusta per vincere la partita anche senza mostrare del gran calcio. Da parte loro i biancorossi, pur calando fisicamente e psicologicamente alla distanza, continuano a macinare gioco e vanno vicini più volte alla segnatura con un paio di conclusioni a testa di Caravaggi e Ghigi, con uno stacco aereo di Martini su corner di Nodari e , soprattutto, con un tiro a colpo sicuro dello stesso Nodari che coglie in pieno il palo. Sul risultato di 1-2 altro penalty secondo noi negato per una chiara trattenuta di un difensore che sbilancia Nodari pronto al tiro a pochi passi dalla porta.
Partita quasi proibitiva, dunque, per l'evidente sproporzione di tenuta atletica dovuta alla diversa età, ma c'è di che essere soddisfatti perché, se pur su tante cose c'è ancora da lavorare, i progressi ed i miglioramenti rispetto alle prime uscite sono assai evidenti.