EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

UNDER 14 - amichevole - SPORTING DESENZANO-ASOLA 3-1

asola UNDER 14

UNDER 14 - amichevole
Rivoltella del Garda, 1 settembre 2018
SPORTING DESENZANO - ASOLA 3-1 (1-0)
Reti: 2', 49’ e 54’ Sp.Desenzano, 62' Ghigi
ASOLA: Duretti (36’ Worenwu), Biba (25’ Martini), Calcina (36’ Biba), Mattana (36’ Hasani), Sarzi Amadé (55’ Ghisini), Grafitti, Ghigi (36’ Nodari), Ghisini (36’ Zaltieri), Caravaggi (55’ Ghigi), Nodari (25’ Gaboardi), Motta (55’ Mattana)
A disposizione: nessuno
All.: Andrea Ghisleri

RIVOLTELLA – seconda amichevole stagionale degli Under 14 biancorossi ed arriva una sconfitta contro i pari età di Desenzano che sono apparsi per lunghi tratti della gara squadra un po’ più matura e determinata. I nostri hanno comunque giocato sempre alla pari, cedendo agli avversari soprattutto per la minor concretezza e precisione sotto porta.
I locali passano alla prima occasione quando l’attaccante locale sfrutta un’incomprensione tra Biba e Duretti e depone facile con un tocco di testa. Per tutta la prima frazione domina un equilibrio assoluto e il gioco ristagna spesso a centrocampo con poche occasioni; da segnalare solo alcuni pericoli creati dai biancorossi soprattutto uno con Caravaggi che a metà tempo non riesce sotto porta a chiudere una bella azione corale.
La ripresa è più vivace e per una ventina di minuti si susseguono i cambi di fronte con occasioni da ambo le parti ma, mentre i ragazzi di Ghisleri sprecano in continuazione, i gardesani sono spietati e vanno ancora a segno prima con un bel tiro dai 20 metri imprendibile per Worenwu e poi al termine di un’ottima azione dei due attaccanti di fascia: volata sull’out dell’esterno di destra e splendido pallone in mezzo che l’altro esterno, spostatosi al centro dell’area e colpevolmente ignorato dalla difesa ospite, insacca di prima intenzione a fil di palo. A questo punto l’orgoglio asolano si fa sentire e i nostri alzano i ritmi chiudendo gli avversari nella propria metà campo: fioccano calci d’angolo ed occasioni da rete ma il forcing frutta solo il gol della bandiera di Ghigi che, lanciato in profondità, salta il portiere e deposita nella porta sguarnita.
Tanto ancora il lavoro per mister Ghisleri, che non ha ancora a disposizione numerosi elementi, soprattutto in difesa (in questa occasione mancavano tutti e quattro i titolari della scorsa stagione) e deve far fronte ai normali problemi di assestamento causa l’inserimento dei nuovi arrivi e il diverso modulo di gioco rispetto al passato.

servizio fotografico della gara