EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Under 15 - 2019-20 - 03A - ASOLA-NAC CURTATONE 3-0

Curtatone

Campionato Prov. MN Under 15 – Girone A - 3.a Giornata andata
Asola, 14 ottobre 2019
ASOLA - NAC CURTATONE 3-0 (1-0)
Reti: 13'46' Nodari, 67' Zine El Abidine

ASOLA: Duretti (36' Rech Dal Dosso), Martini G., Mattana (67' Biba), Ghisini (36' Obinna), Lanfranchi (63' Grafitti), Sarzi Amadé, Badinelli (48' Zaltieri), Caravaggi, Motta (44' Zine El Abidine), Ghigi (58' Gaboardi), Nodari
A disp.: nessuno
All.: Andrea Ghisleri
NAC CURTATONE: Ganzerli, Quaini, Ligabue, Coffani (51' Zibordi S.), Dervishi, Zibordi A., Ciglioli, Martini T., Belkaid (36' Cautisanu), Tosato (62' Magnaghi), Camerati
A disp.: Vezzani, Branchini, Artoni, Madella, Giacomini, Piva
All.: Mauro Martinetti
Arbitro: Matteo Galetti
Ammoniti: nessuno
Espulsi: nessuno
Recupero: pt.1' - st.4'

ASOLA - bellissima partita questa sera allo Schiantarelli tra due squadre che hanno pensato solo a giocare a calcio, quello vero, anche se gli ospiti hanno pagato un po' di timore reverenziale e l'assenza di alcuni elementi importanti riuscendo ad esprimesi solo a tratti e senza mai rendersi davvero pericolosi. Dal canto loro, i ragazzi di mister Ghisleri hanno offerto davvero una prova autoritaria cercando di non rinunciare a far girare il pallone e privilegiando sempre il fraseggio anche in situazioni difficili a causa del pressing avversario e dei mugugni del pubblico che poco sopporta di rischiare le coronarie... se proprio vogliamo trovare un difetto alla squadra biancorossa di stasera sottolineiamo ancora una volta la cronica scarsa concretezza sotto rete che rende certe gare più aperte di quello che in realtà potrebbero essere.
L'Asola, a dire il vero, fatica nei primi minuti quando gli avversari cercano la pressione in tutte le zone del campo e costringono i locali ad affrettare e qualche volta a sbagliare i disimpegni. Ma pazienza e personalità non mancano ai Giovanissimi biancorossi e dopo una serie di corner battuti con una pericolosa conclusione di Sarzi deviata da un difensore, il vantaggio arriva per merito di uno scatenato Nodari che scatta su un suggerimento di Ghigi, vince un contrasto e fulmina Ganzerli sul palo più lontano (1-0). Dopo una bella iniziativa personale di Ghigi senza esito, al 17' azione fotocopia di quella del gol ma stavolta Nodari calcia alto. Al 22' slalom ubriacante di Caravaggi a sinistra ma il suo tiro piazzato è impreciso. Al 32' Ghigi si destreggia bene a destra e serve Ghisini che centra con palla rinviata sui piedi di Badinelli ma il tiro finale dal limite finisce sul fondo.
Nella ripresa subito Badinelli a tu per tu col portiere che è bravo in uscita a respingere. Al 7' punizione da sinistra battuta da Ghigi per la testa di Caravaggi che spedisce fuori di poco. All'11' contropiede velocissimo dei locali: Zine, appena entrato, è bravo a vedere lo scatto di Nodari ed a servirlo in profondità con la punta biancorossa che non sbaglia timbrando così la doppietta personale (2-0). A questo punto il Curtatone tenta timidamente di tornare in partita ma riesce a trovare la porta solo direttamente da due calci piazzati dal limite ma Rech è bravo in entrambe le occasioni a respingere. È invece l'Asola a sfiorare ancora la segnatura al 13' con una percussione di Caravaggi e al 29' con un'altra ripartenza di Nodari ma Ganzerli salva tutto. Al 30' splendida azione Sarzi-Caravaggi-Sarzi e palla dietro per l'accorrente Nodari il cui tiro sfiora il palo. La rete che chiude definitivamente la gara è però nell'aria e arriva due minuti dopo: perfetto lancio in profondità di Caravaggi che scavalca la difesa e favorisce l'inserimento tempestivo con tocco morbido di Zine a superare il portiere (3-0). Gli ospiti si demoralizzano e nel finale i biancorossi potrebbero dilagare ma forse sarebbe stata una punizione troppo severa per una squadra che fino ad ora si è comunque dimostrata tra le migliori del girone. Da segnalare l'estrema correttezza di tutti i ragazzi in campo che hanno facilitato non poco l'operato dell'arbitro, mai costretto ad estrarre i cartellini.
Prosegue bene, dunque, la marcia dei Giovanissimi asolani e il prossimo turno riserverà loro un altro appuntamento duro ed importante contro quel Rapid che la scorsa stagione li ha privati sul filo di lana del secondo posto in campionato e della finale play-off: servirà un'altra grandissima prova di maturità e determinazione per dimostrare se davvero quest'anno non si è secondi a nessuno.