EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Under 14 - 2018-19 fase primaverile - 17 - GOVERNOLESE-ASOLA 2-1

Campionato Prov. MN Under 14 – fase primaverile - Girone A - 17. Giornata
Eremo di Curtatone, 14 maggio 2019
GOVERNOLESE - ASOLA 2-1 (1-0)
Reti: 16' Bedeschi, 46' Magnani, 47' Motta
GOVERNOLESE: Ganzerli, Bel Kaid (45' Martini T.), Ligabue, Dervishi, Bedeschi, Gavazza (68' Giacomini), Zibordi A., Quaini, Soltazzi, Ciglioli, Zibordi S. (36' Magnani)
A disp.: Piva, Camerati, Vezzani, Cautisanu
All.: Nicola Covella
ASOLA: Rech Dal Dosso, Lanfranchi, Biba, Mattana (62' Gaboardi), Sarzi Amadé (69' Hasani), Grafitti (67' Obinna), Ghigi (43' Michel Sariol), Caravaggi (50' Ghisini), Motta, Badinelli, Nodari (45' Zine El Abidine)
A disp.: Duretti, Zaltieri, Martini G.
All.: Andrea Ghisleri
Arbitro: Giacomo Mastruzzi
Ammoniti: Sarzi Amadé
Espulsi: nessuno
Recupero: pt.0' - st.5'

EREMO - secondo stop consecutivo per i ragazzi di mister Ghisleri in una gara per molti versi simile a quella giocata lo scorso sabato. In effetti la Governolese, apparsa compagine tutt'altro che eccelsa a livello tecnico, ha però sfruttato alcuni errori dei biancorossi e nel finale con maggiore convinzione e arrivando sempre in anticipo sulle seconde palle è riuscita ad aggiuducarsi l'intera posta in palio ed a tenere vive le ultime speranze di qualificarsi ai play-off. L'Asola, invece, con questa sconfitta dice probabilmente addio al secondo posto e sarà costretta a giocare fuori casa la semifinale play-off contro il Rapid.
Eppure, rispetto all'ultima gara contro il San Lazzaro, i giovanissimi biancorossi partono bene e potrebbero passare già al 4' quando Badinelli, pescato da un'ottima apertura di Ghigi, scatta verso il portiere ma apre troppo il diagonale e spedisce a lato. L'Asola spinge e fa girare bene il pallone e al 12' l'occasione per passare è clamorosa quando, su cross di Motta, Caravaggi colpisce di testa centrando in pieno la traversa: sulla palla che rimbalza a un metro dalla linea si avventano lo stesso Caravaggi e Ghigi che però si ostacolano a vicenda permettendo ad un difensore di rinviare. Dopo qualche minuto la beffa: sul primo affondo della Governolese, Ciglioli viene atterrato al limite e Bedeschi si incarica della battuta andando a rete con un tiro rasoterra che sorprende Rech (1-0). L'Asola reagisce schiacciando gli avversari nella loro metà campo e al 27' si accende un'altra mischia gigantesca in area locale con la palla che ballonzola vicino alla linea di porta ma nessuno riesce a cacciarla dentro. Al 30' Mattana parte come un treno dalla propria metà campo, salta tutti in velocità ma giunto a pochi metri dal portiere calcia ampiamente a lato. In mezzo a questi episodi altri tentativi, belle azioni, percussioni in area ma concretezza zero: avversari, un tiro un gol e primo tempo in vantaggio.
Ad inizio ripresa, l'Asola continua nella sua ricerca del pari e spreca un altro paio di buone occasioni ma all'11' sono ancora i locali ad andare a segno con Magnani, lasciato colpevolmente libero di concludere in area sugli sviluppi di un altro calcio di punizione (2-0). Palla al centro e Motta accorcia subito le distanze con una insistita e abile azione personale conclusa con un preciso tiro di sinistro (2-1). A questo punto ci si aspetta lo scatto di orgoglio ed invece i biancorossi si spengono sia a livello fisico che mentale rischiando addirittura nel finale di prendere il terzo gol ma Rech è bravissimo in un paio di occasioni a sventare la minaccia. 
Ora i nostri ragazzi hanno una settimana per ricaricare le pile e preparare al meglio la semifinale che si preannuncia assai difficile ed impegnativa: per avere la meglio sul Rapid devono assolutamente ritrovare personalità ed acquisire quella cattiveria e determinazione che purtroppo non hanno dimostrato nelle ultime uscite. Il bel gioco e la qualità nello stare in campo sono doti importantissime, ma non sono sempre sufficienti per arrivare al traguardo se non si fa gol e più si va avanti e più sarà difficile buttare la palla oltre la linea di porta se mancano concentrazione, coraggio e voglia di vincere.