EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Under 14 - 2018-19 fase primaverile - 02 - LA CANTERA-ASOLA 2-3

cantera
 

Campionato Prov. MN Under 14 – fase primaverile - Girone A - 2. Giornata
Sarginesco, 26 gennaio 2019
LA CANTERA - ASOLA 2-3 (1-0)
Reti: 7’ Awel, 40’ Savazzi, 55' Motta, 61' Caravaggi, 69' Michel Sariol
LA CANTERA: Magni, Pirondini, Chahramane, Rizzi (59' Farina), Maritato (49' Mantovani), Nicocelli, Savazzi (48' Sabrani), Gollini, Awel, Gorni Silvestrini, Rossetti (42' Ghirardi)
A disp.: Zanoni
All.: Davide Bellini
ASOLA: Rech Dal Dosso, Martini, Grafitti, Mattana, Sarzi Amadé, Onyeukwu, Michel Sariol, Caravaggi, Motta, Zine El Abidine (36' Zaltieri), Badinelli (48' Gaboardi)
A disp.: Duretti, Hasani, Calcina, Biba 
All.: Andrea Ghisleri
Arbitro: Lois Ogochukwu Agbaeze
Ammoniti: nessuno
Espulsi: nessuno
Recupero: pt.1' - st.1'

SARGINESCO - partita durissima che i nostri ragazzi con tenacia e determinazione volgono a loro favore nel finale quando ormai l'esito sembrava scontato a favore dei padroni di casa: i canterani, infatti, sfruttando l'innegabile superiorità fisico-atletica e la iniziale scarsa vena dell'undici di mister Ghisleri (che anche oggi, va detto, doveva rinunciare a importanti pedine in tutti i reparti) per lunghi tratti di gara hanno giocato meglio degli avversari e a metà ripresa si trovavano meritatamente in vantaggio di due reti. Ma chi li segue da tempo sa che la capacità di reazione dei giovanissimi biancorossi è spesso improvvisa e devastante e anche oggi ha permesso loro di aggiudicarsi una sfida che tanti altri non sarebbero riusciti a raddrizzare.
Pronti-via e i locali mettono la quarta con gli asolani che sembrano spiazzati da questa partenza a razzo ed infatti dopo sette minuti di pressione arriva il vantaggio: il forte centrocampista Nicocelli (davvero un elemento di spessore per qualità, quantità e personalità) se ne va sinistra e rimette in mezzo dove Awel è lesto a raccogliere la sfera e battere Rech (1-0). La rete subita scuote un poco gli ospiti che riprendono campo ma per tutto il primo tempo non sono in grado di impensierire il portiere avversario mentre gli avversari, pur senza occasioni clamorose, fanno vedere i sorci verdi alla difesa asolana soprattutto con un altro paio di incursioni di Nicocelli a sinistra.
L'inizio ripresa è identico a quello del primo tempo con La Cantera che costringe i biancorossi sulla difensiva e al 5' arriva il raddoppio grazie a Savazzi che gira di testa un cross da destra sorprendendo Rech sul palo lontano (2-0). A questo punto il contraccolpo psicologico potrebbe incidere pesantemente sul corso della gara ed in effetti in un paio di circostanze i locali avrebbero l'opportunità di fare ancora male ma la retroguardia asolana si salva. Pian piano, mentre la spinta dei canterani si spegne, gli ospiti alzano i ritmi e prendono fiducia, gli attaccanti cominciano a gestire meglio la palla, il centrocampo si organizza e sale con costanza ed i difensori, senza più eccessiva pressione, non sbagliano praticamente più nulla. La rimonta inizia a materializzarsi al 20' grazie alla caparbietà di Motta che in percussione si vede ribattere una prima conclusione dal portiere avversario ma riprende e deposita in rete (2-1). Come spesso accade nel calcio, da qui comincia un'altra partita con i locali che vanno letteralmente in bambola e sei minuti dopo il pareggio è cosa fatta: è un capolavoro il gol di Caravaggi che si incarica di battere un calcio di punizione dai 20 metri e con una parabola perfetta indovina il sette alla destra di Magni (2-2). La gara si incattivisce con i canterani che non ci stanno e cercano di riportarsi in avanti ma non ne hanno più, soprattutto mentalmente, e ad un minuto dalla fine i biancorossi, cinicamente, colpiscono ancora e a conclusione di un'altra azione tutta grinta e concretezza: sempre Motta salta di slancio alcuni avversari e arrivato al limite dell'area apre a sinistra per Michel Sariol che si allunga la sfera e di sinistro fredda Magni sul primo palo (2-3). Squadra, panchina e pubblico sugli spalti di fede asolana esplodono di gioia per questa rete, la prima in biancorosso del nostro ragazzo made in Cuba!!!
Seconda sudatissima vittoria in questo inizio di campionato, dunque, per la truppa di Ghisleri; spesso si dice che portare a casa questi risultati sia fondamentale per una squadra che punta in alto...vedremo.  Dispiace per i ragazzi de La Cantera che oggi avrebbero meritato sicuramente di più ma nel calcio, si sa, non bisogna mai abbassare la guardia e determinazione e concentrazione vanno mantenute fino all'ultimo secondo. Siamo però convinti che sapranno farsi valere e daranno del filo da torcere a tutti