EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Under 14 - 2018-19 fase autunnale - 06 - MARMIROLO-ASOLA 2-4

Campionato Prov. MN Under 14 – fase autunnale - Girone A - 6. Giornata
Marmirolo, 5 novembre 2018
MARMIROLO - ASOLA 2-4 (1-1)
Reti: 16' Badinelli, 20' Ballista, 39' Ghisini, 45' Nodari, 58' Motta, 65' Ballista
MONZAMBANO: Micheli, Maggi, Artoni (42' Bellato), Visentini, Cremonesi, Falciatori, Frigeri (36' Rinaldi), Bondavalli (45' Speziali), Ballista, Natali, Bonisoli (65' Dal Dosso)
A disp.: nessuno
All.: Alex Vitari
ASOLA: Rech Dal Dosso, Martini, Mattana, Badinelli (45' Gaboardi), Sarzi Amadé, Cani (36' Calcina), Zaltieri (42' Hasani), Biba (36' Caravaggi), Zine El Abidine (36' Ghisini), Nodari (61' Worenwu), Motta
A disp.: nessuno
All.: Andrea Ghisleri
Arbitro: Matteo Passirani
Ammoniti: Natali, Bellato (M), Hasani (A)
Espulsi: nessuno
Recupero: pt.0' - st.1'

MARMIROLO - partita brutta e spigolosa, che per poco non è degenerata in rissa nel finale. I giovanissimi asolani patiscono, soprattutto nella prima frazione di gioco, la grande determinazione e la voglia di ben figurare dei locali, condita con una buona dose di interventi al limite del regolamento e da provocazioni continue. Ancora una volta i biancorossi la spuntano per l'innegabile superiorità tecnica e tattica ma confermano anche di essere portati ad "adeguarsi" al gioco e al livello degli avversari dimostrando di dover ancora maturare sotto certi punti di vista.
L'avvio gara è piuttosto difficile per i ragazzi di Ghisleri che mantengono costantemente l'iniziativa ma con ritmi troppo blandi e molta imprecisione: solo a cavallo del 10' i biancorossi si rendono pericolosi con conclusioni dentro l'area prima di Nodari e poi di Zine ma Micheli è bravo ad opporsi e mettere in angolo. Al 17' come un lampo nel buio la prima rete ospite: Nodari lavora bene un pallone sulla trequarti sinistra e poi taglia splendidamente dalla parte opposta per l'inserimento di Badinelli che in diagonale non sbaglia (0-1). Potrebbe essere la svolta della gara ma il Marmirolo reagisce rabbiosamente e perviene al pareggio quattro minuti dopo: serie di errori in uscita dell'Asola e la palla perviene a Ballista (per la verità apparso in netta posizione di fuorigioco, non ravvisata) che dopo un primo liscio riprende e batte Rech (1-1). Gli ospiti accusano il colpo e l'ultima parte del primo tempo è davvero inguardabile, con spallonate da una parte e dall'altra senza alcun costrutto.
Nella ripresa i biancorossi rientrano in campo più convinti, sicuri e , soprattutto, tranquilli e chiudono presto il match. Al 4' Ghisini si inserisce in area dopo un'azione di Zaltieri e batte il portiere in diagonale (1-2). Al 10' azione simile e stavolta è Nodari ad anticipare tutti e silurare in porta di prima intenzione (1-3). I ritmi si abbassano ed il Marmirolo sembra non averne più tanto che al 23' gli ospiti portano a quattro le reti con un pallonetto dalla lunga distanza di Motta che si infila sotto la traversa (1-4).  La gara a questo punto sembra scorrere abbastanza tranquilla verso i titoli di coda ma le ostilità vengono riaperte dal direttore di gara che, suo malgrado, diventa nel finale protagonista assoluto e, dopo aver faticato a tenere in pugno la gara, ne perde definitivamente il controllo con una decisione quantomai cervellotica e una successiva mancanza di personalità nel gestire la situazione. Al 29' una brutta entrata con piede a martello su Gaboardi non viene sanzionata e la palla finisce in area asolana dove Martini è in netto vantaggio sull'accorrente Natali ed in controllo sulla sfera ma appena entrato in area l'attaccante neroverde cerca il contatto e si lancia a terra urlando e simulando un fallo che non c'è. L'arbitro non va verso il dischetto bensì si avvicina al giocatore locale tanto che sembra lo voglia addirittura ammonire (sarebbe stato il secondo cartellino) ma all'ultimo momento, forse per le proteste dei giocatori di casa, decide di cambiare decisione e assegna il penalty. Le successive veementi proteste costano l'allontanamento dal terreno di gioco allo scrivente (provvedimento giusto, da regolamento). Sul tiro dagli undici metri Rech è bravissimo a deviare sulla traversa il pallone calciato da Visentini ma il più lesto di tutti è Ballista che ribadisce in rete (2-4). Da qui alla fine è solo nervosismo e reciproche scorrettezze con il pubblico che partecipa attivamente alla cagnara conclusiva e contribuisce ad esasperare l'ambiente.
Archiviamo dunque in fretta la serata di Marmirolo: da salvare solo i tre punti e, comunque, la capacità dei nostri ragazzi di uscire sempre in piedi dalle situazioni difficili.