EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Esordienti a 11 – VIII Memorial Coppini-Capra

35247706 1815412501815147 7729280449335263232 n

Esordienti a 11 – VIII Memorial Coppini-Capra
Asola, 12 giugno 2018
Semifinale
ASOLA-BASSA BRESCIANA 5-2 (2-2)
Reti: 2' Nodari, 16' Gaboardi, 20' Nodari, 26' Bassa BS, 35' Caravaggi, 36' Zine El Abidine, 40' Bassa BS
ASOLA (3-5-2): Rech Dal Dosso (Duretti); Sarzi Amadé, Lanfranchi, Bonometti; Ghigi, Gaboardi (Hasani), Zaltieri, Martini, Nodari (Zine El Abidine), Caravaggi, Piubeni (Marrocco)
A disp: nessuno
Finale 1-2 posto
ASOLA-OLIMPIA 05 2-2 (2-1) poi 4-2 ai rigori
Reti: 2' Zine El Abidine, 7' autorete, 12' e 40'+2' Lighezzolo
Rigori realizzati da: Gaboardi, Lanfranchi, Ghigi, Zine El Abidine
ASOLA (4-3-1-2): Rech Dal Dosso; Gaboardi, Lanfranchi, Sarzi Amadé, Bonometti; Zine El Abidine, Zaltieri, Martini; Nodari; Piubeni, Ghigi (Caravaggi)
A disp: Duretti, Hasani, Marrocco
All.: Diego Zanetti

ASOLA - chiudono in bellezza il ciclo esordienti i 2005 biancorossi e lo fanno vincendo finalmente (ma col brivido) il torneo nostrano e regalando agli organizzatori e dirigenti una grossa soddisfazione. Privo di alcune pedine importanti in difesa e a centrocampo, mister Zanetti prova nuove soluzioni tattiche e nuovi ruoli ed i suoi ragazzi lo ripagano con un'ottima prestazione.
La prima gara contro la Bassa Bresciana viene dominata in lungo e in largo. Già al 1' Nodari se ne va a sinistra e mette in mezzo per Ghigi che spedisce alto. Subito dopo, il vantaggio: Piubeni apre bene a sinistra per Nodari che entra in area e scarica di mancino a fil di palo (1-0). Al 5' Martini taglia in profondità per Gaboardi ma il tiro è parato. Al 12' Piubeni serve Ghigi ma la conclusione è ancora sopra la traversa. Al 16' sugli sviluppi di una punizione battuta da Bonometti, Gaboardi colpisce di esterno destro al volo e batte il portiere (2-0). Al 20' Piubeni recupera caparbiamente palla in area e serve l'accorrente Nodari che si libera e timbra la sua doppietta (3-0). Nella ripresa l'Asola rallenta i ritmi e cala un po' in concentrazione tanto che al 6' i bresciani accorciano eludendo il fuorigioco (3-1). Sul finire altri due gol biancorossi di ottima fattura: al 15' Martini lancia lungo in area per Caravaggi che si destreggia e infila di destro (4-1) ed un minuto dopo lo stesso Martini serve Zine che dal vertice dell'area di rigore lascia partire uno splendido tiro a giro che si infila nel sette alla sinistra del portiere (5-1). Proprio allo scadere un'altra ripartenza sul filo del fuorigioco permette alla Bassa di segnare il secondo gol (5-2).
Nella finale i biancorossi partono fortissimo e per i primi 10 minuti giocano un calcio di altissimo livello. Già al 1' Piubeni potrebbe segnare ma il portiere neutralizza. Al 2' Zine raccoglie al limite dell'area una palla rinviata dalla difesa e la scarica di prima intenzione colpendo di esterno destro e infilandola sotto la traversa (1-0). Al 6' Ghigi viene lanciato in contropiede, salta anche il portiere ma viene fermato dal recupero prodigioso di un difensore. Al 7' Nodari batte un corner tesissimo per Lanfranchi che sfiora solo la sfera trovando però la sfortunata deviazione di un difensore (2-0). All'8' Ghigi viene fermato in area e la successiva conclusione di Nodari finisce a lato. All'11' Zaltieri calcia bene da fuori e la palla lambisce il palo. Sembra una gara segnata ed a senso unico ma al 12' il bravissimo Lighezzolo la riapre fuggendo sulla sinistra e battendo Rech in diagonale (2-1). I giallorossi si rivitalizzano e cercano di mettere in difficoltà gli avversari con lanci lunghi ma l'Asola, pur perdendo la brillantezza di inizio gara, non corre grossi pericoli. La ripresa è ancora di marca biancorossa: al 2' magistrale punizione di Nodari ma il portiere è bravo a deviare in angolo. Un minuto dopo sempre Nodari scodella in area per Caravaggi che a pochi metri dalla porta non riesce ad impattare la sfera e l'azione sfuma. Alcune mischie e situazioni pericolose potrebbero permettere agli asolani di chiudere la partita ma i ragazzi di Zanetti sono poco concreti e al secondo minuto di recupero l'Olimpia li punisce: splendida punizione del solito Lighezzolo che dai 20 metri colpisce di collo pieno indovinando l'angolo sul primo palo e permettendo ai suoi di giocarsi la vittoria ai calci di rigore (2-2).
I rigori, però, come qualche giorno prima in occasione della semifinale del Memorial Leso contro il Castiglione, premiano un'altra volta l'Asola, i cui stoccatori sono ancora perfetti nella realizzazione dal dischetto e grazie anche alla solita parata decisiva di Rech.
Al termine le premiazioni, ed oltre alla consegna di coppe e medaglie i ragazzi biancorossi regalano al loro allenatore una maglietta celebrativa dei tre anni passati insieme, dei tanti allenamenti, delle tante partite, difficili ed esaltanti, al sole cocente e sotto la pioggia, sempre nella consapevolezza di essere stati guidati ed aver imparato tanto da una persona vera e schietta, determinata e passionale, che ha voluto davvero bene a tutti loro ed a cui siamo sicuri rimarranno sempre legati e sinceramente grati.