EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Esordienti 9>9 12anni 2017-18 - 07- ASOLA-CASTELLANA 4-3

Campionato Esordienti 9>9 12anni 2017-18 – girone A - 7. Giornata
Asola, 20 novembre 2017
ASOLA-CASTELLANA 5-2 (3-0) (2-2) (0-0) - p.tecnico 4-3 (3-2 + s.o. 1-1)
Reti 1.t: 4' Ghigi, 15' Ghigi, 16' Caravaggi
Reti 2.t: 5' Piubeni, 8' Caravaggi, 9' Silm, 15' Dote
ASOLA (1.t): Rech Daldosso; Zaltieri (Gaboardi), Lanfranchi, Bonometti; Martini, Ghisini; Nodari; Ghigi, Caravaggi
A disposizione: Worenwu, Gaboardi, Silm, Marrocco, Zine El Abidine
ASOLA (2.t): Worenwu; Gaboardi, Lanfranchi, Bonometti; Silm, Ghisini, Zine El Abidine; Marrocco, Caravaggi
A disposizione: Rech Daldosso, Martini, Ghigi, Nodari
ASOLA (3.t): Rech Daldosso; Gaboardi, Lanfranchi, Bonometti; Martini, Ghisini; Nodari; Ghigi, Caravaggi (Zine El Abidine)
A disposizione: Worenwu, Silm, Marrocco
All.: Diego Zanetti
CASTELLANA: Braga, Grossi, Maccari, Favaro, Galati, Gorgaini, Dote, Vicentini, Motta, Piubeni, Ogliosi, Maffazioli, Laterza
All: Oreste Magri / Gianvito Larocca

ASOLA – bel derby quello giocato stasera sul campo sintetico dello Schiantarelli. Le due squadre non si sono risparmiate dando vita per lunghi tratti ad un match di buoni contenuti tecnici e ritmi altissimi. L'Asola ha dimostrato di avere ancora qualcosa in più sul piano della manovra e del gioco corale ma i biancocelesti appaiono nettamente migliorati rispetto al passato.
Nel primo tempo l'Asola gioca ai mille all'ora e si aggiudica nettamente il parziale nonostante gli avversari ce la mettano tutta per controbattere colpo su colpo: ed è proprio la Castellana a rendersi pericolosa per prima ma un'incursione di Piubeni si chiude con un tiro impreciso. A passare sono invece i locali con una bella azione Caravaggi-Ghisini-Ghigi con quest'ultimo che realizza in diagonale. I biancorossi continuano a macinare gioco e vanno vicini al raddoppio in una paio di occasioni ancora con Ghigi che prima viene anticipato di un soffio su un preciso cross di Martini da destra e poi non trova il tempo per ribadire in rete da due passi dopo la respinta di Braga su una sua prima conclusione. I biancocelesti non stanno a guardare e, 
soprattutto con lunghi lanci dalle retrovie per i veloci attaccanti, mettono in una certa apprensione i difensori locali spesso costretti a fermarli con le cattive: proprio da un calcio di punizione appena fuori area arriva la migliore occasione del primo tempo per gli ospiti con l'ex Motta che lascia partire un tiro velenoso e potente che si stampa in pieno contro la traversa. I padroni di casa non si spaventano e tornano ad attaccare e, dopo una conclusione alta di Caravaggi da buona posizione, piazzano l'uno-due che chiude i conti della prima frazione: prima il solito Ghigi sigla la sua doppietta grazie ad un bel servizio in area di Bonometti, poi Caravaggi non ha difficoltà a concludere un'azione velocissima dopo che Ghigi aveva saltato anche il portiere.
La ripresa è più equilibrata e, dopo un paio di buoni tentativi di Ghisini in apertura, sono però gli ospiti a passare con Piubeni, bravo ad approfittare di un errore in disimpegno della difesa locale. L'Asola reagisce e, poco dopo, nel giro di un minuto, ribalta il risultato: all'8' Caravaggi scambia con Zine e supera Ogliosi mentre al 9' Silm è lesto a chiudere in rete di testa un corner battuto dallo stesso Caravaggi. Al 15' pareggio della Castellana con una bella azione in velocità conclusa da Dote. Allo scadere Zine ha sui piedi la palla del 3-2 ma da due passi non riesce a coordinarsi e l'azione sfuma.
Nell'ultima frazione i ritmi sono decisamente più bassi: l'Asola è ancora padrona del campo ma i suoi attaccanti, probabilmente per la stanchezza, sono assai più imprecisi rispetto ai primi due tempi e non riescono ad incidere. Due volte Nodari ed una Caravaggi si trovano in ottima posizione a tu per tu col portiere ma spediscono fuori mentre Ghigi conclude due volte sopra la traversa su altrettanti calci di punizione ed una volta da dentro l'area ma Ogliosi si oppone in maniera efficace.
Prova di sostanza e maturità oggi per i ragazzi di Zanetti che contro un avversario tosto e determinato non hanno perso mai la concentrazione: ci sono comunque ancora molte situazioni da migliorare e difetti da limare ma siamo sicuri che la bravura e la costanza del Mister, unite alla dedizione e all'umiltà dei ragazzi, riusciranno a rendere questo gruppo sempre più competitivo.